Categorie
Imprenditori

Cosa si trova nella valigetta di un marketer

Un marketer dev’essere un tutt’uno con la sua valigetta: deve sempre trovare ciò di cui ha bisogno. Ecco qualche spunto interessante!

Sei un marketer. Devi fare un viaggio ed hai a disposizione un solo bagaglio a mano in quanto l’aereo non ti permette di portare altro. Sei in crisi nera perché sai di avere poco spazio ma, come sempre accade, la lista delle cose da portare via è troppo corposa e non sai a cosa rinunciare.

Un classico.

Organizzare la valigetta per un marketer è la stessa cosa: hai poco spazio e troppe cose da portare via. Devi quindi fare le giuste scelte, ricordando innanzi tutto che avrai bisogno anche di qualcosa che esca dal mero ambiente di lavoro.

Il viaggio, le attese, i tempi morti e quelli di pausa hanno bisogno di essere riempiti, non credi?

Vediamo ora il must da portare con sé, cercando anche di scovare qualche interessante trucco per portare più cose utilizzando meno spazio di quanto ne possa servire. Ecco a te la valigetta del marketer definitiva.


Com’è fatta una valigetta di un marketer

Non posso avviare la tematica senza prima affrontare il problema principale: cosa intendo per “la valigetta di un marketer“?

La valigetta non è altro la migliore amica di qualsiasi marketer, una sorta di “borsa di Mary Poppins” poco ingombrante ma dalla quale è possibile estrarre di tutto. In parole povere una valigetta ha due caratteristiche sostanziali:

  • Deve essere poco ingombrante;
  • Deve contenere tutto ciò di cui si può aver bisogno.

Qui puoi trovare qualche esempio concreto.

Ora che il concetto di “valigetta” è stato consolidato è tempo di passare alle cose pratiche, ovvero cercare di capire cosa bisogna metterci dentro per essere sempre efficienti!


L’attrezzatura di un marketer

E’ difficile definire il termine “attrezzatura” per quanto riguarda un marketer. Possiamo definirla però come “qualsiasi cosa renda più semplice l’attività svolta“, una sorta di coltellino multi-funzione che possa aiutarci quando più ne abbiamo bisogno.

Vediamo quindi insieme cosa ci va nella valigetta di un marketer affinché ogni momento sia al sicuro da qualsiasi imprevisto. Questo perché, come abbiamo già visto, anche il tempo ha il suo pesante valore.


Notebook

Il primo vero – grande – amico di un marketer non può essere che il suo PC. Questo perché la necessità di essere sempre connessi è più un must che che una variabile, soprattutto quando si è spesso impegnati in viaggi e trasferte importanti.

Il tipo di dispositivo da utilizzare dipende molto da soggetto a soggetto: se non hai grosse esigenze di prestazioni puoi optare per un camaleontico Microsoft Surface Pro, se invece hai bisogno di qualcosa di più serio puoi optare per un Macbook Air, se invece non ti interessa nulla di particolare puoi optare per prodotti con marchi diversi (HP, Lenovo, Acer).

notebook marketer

Cancelleria

Se pensavi che con l’era tecnologica strumenti come carta e penna potessero andare in pensione ti stavi sbagliando di grosso!

Arriva sempre quel momento, quell’evento, quella determinata situazione in cui scriversi giù qualcosa è molto più veloce di riportarlo sul telefono, fare una telefonata o più semplicemente accendere un PC per lavorare.

Ecco gli elementi che non dovrebbero MAI mancare:

  • Un blocco note in formato A5;
  • Un blocco di fogli in formato A4;
  • Almeno 2-3 penne nere/blu, a seconda dei gusti;
  • Penne colorate (per enfatizzare i concetti);
  • Un evidenziatore (stesso motivo precedente, ma fa più enfasi).

Tutto questo perché, ricorda, la carta non si scarica mai ed è esente da rallentamenti tecnici causati dal tempo.

cancelleria marketer

E-Book

Eh no, Davide! A me piace il profumo e la superficie della carta, non ne posso fare a meno!“.

Mai detto il contrario, ma come ti dicevo in precedenza una valigetta deve essere poco ingombrante e capirai benissimo che un libro non è propriamente la cosa meno spaziosa al mondo. Immagina, ad esempio, di doverti portare indietro la trilogia de Il Signore degli Anelli: dove diamine la metti?

Ecco perché un e-Book può diventare il tuo migliore amico di viaggio: può contenere un sacco di libri in pochissimi centimetri cubici di volume e qualche grammo di peso. Inoltre lo puoi tranquillamente infilare in qualche tasca remota della valigetta, estraendolo quando la situazione si fa noiosa o quando più tu ne possa avere bisogno.

Gli e-book che vanno per la maggiore sono sicuramente i Kindle a marchio Amazon. Con il programma Kindle Unlimited, inoltre, è possibile con soli 10€ al mese leggere gratuitamente una serie di libri che spaziano dal romanzo ad argomenti tecnici, permettendo quindi di scegliere con la massima libertà come utilizzare il proprio tempo di lettura.

ebook marketer

Materiale pubblicitario

Sono nel bel mezzo di un viaggio organizzato al solo fine di incontrare una singola persona o una singola azienda. Durante l’incontro facciamo conoscenza di un altro possibile contatto ma sfortuna vuole che non abbiamo delle referenze da lasciare (biglietto da visita, depliant, ecc.)

Un classico errore, ma che può costare molto. Ricordiamo infatti come far entrare un soggetto nel tuo funnel è solo lo step iniziale poiché sara tuo compito poi lavorarlo sulla base delle sue esigenze.

Ma se non lo fai entrare non lo puoi nemmeno lavorare.

Cerca quindi di preparare una serie di materiali utili, partendo da semplici biglietti da visita ed espandendo il tuo arsenale a DL, cartelle pubblicitarie e gadget riutilizzabili come le classiche chiavette USB.

Basta che non siano troppo ingombranti: devi essere efficiente, non fare il gradasso!

P.S. Se non ti sai destreggiare con la grafica o non vuoi trovarti un grafico ti consiglio Vistaprint, un sito molto valido per creare, stampare ed ordinare i propria materiali pubblicitari. Prova Vistaprint!

materiale pubblicitario marketer

Kit di sopravvivenza marketer

Lo so, il titolo è abbastanza banale. Ma fidati che il dettaglio è sempre quella sottile differenza tra un caso di successo ed un fallimento inaspettato.

Qual’è il problema principale di un viaggiatore che deve spesso utilizzare apparecchi elettronici? L’energia elettrica per le batterie.

Ecco perché un primo elemento fondamentale è un caricabatterie portatile capiente in grado di ricaricare smartphone, fotocamera, PC e chi più ne ha più ne metta.

Un altro elemento che può nascere durante un lungo viaggio? Dolori fisici come il mal di testa. Ricorda quindi sempre di portarti dietro qualche medicinale che può essere prontamente assunto per rendere la giornata sempre produttiva, soprattutto se hai allergie (esattamente come me).


Conclusioni

Un marketer è tutt’uno con la sua valigetta, dove pecca l’uno deve rimediare l’altro. Questo è il concetto di efficienza.

Una vera valigetta, poco ingombrante ma il più possibile capiente, deve contenere poche – ma importanti – cose:

  • Un computer per essere sempre connessi;
  • Cancelleria per scrivere a mano nei momenti clou;
  • Libri/e-book per passare i tempi morti ed accrescere le proprie competenze;
  • Materiale pubblicitario per lasciare le proprie referenze;
  • Un kit di sopravvivenza che ci aiuti ad evitare imprevisti.
36015 Schio VI, Italia

Di Davide

Patito di trattori e chitarre scrivo sul mio blog da quando mi sono laureato in Economia presso l'Università degli Studi di Verona. Tratto strategie di marketing, accrescimento personale e professionale per raggiungere gli obiettivi.