Categorie
Uncategorized

Come posizionare un brand sul mercato. Il caso FCA

Molte aziende purtroppo dimenticano spesso cosa significhi posizionare un brand, ovvero come metterlo nella mente di un potenziale cliente.

Molti pensano che un marchio sia solo un accessorio facoltativo, una firma che contraddistingue il prodotto ma che in sé non dà chissà quale valore al prodotto.

Niente di più sbagliato.

Non sono solo le fantomatiche Lamborghini, Apple, Samsung, Ikea o Unicredit ad essere identificati dal brand. Anche la più piccola officina meccanica, operando su settori specifici, può beneficiare del brand con la quale opera e vende i suoi prodotti.

Categorie
Digital

Sharing Economy. Ecco come funzionano Airbnb e Uber

La sharing economy è una realtà basata sulla condivisione di beni e servizi tra persone. Si tratta quindi di un metodo di scambio non tradizionale, non basato semplicemente sul prezzo determinato tra domanda/offerta ma piuttosto sul concetto di valore.

La sharing economy, infatti, non consiste in uno scambio monetario ma si basa sul concetto “se hai bisogno di qualcosa e io posso offrirtelo allora mettiamoci d’accordo“.

La sua fortuna risiede in particolar modo nell’avvento della digitalizzazione di massa, ovvero nella semplificazione della trasmissione dei messaggi peer-to-peer. Non a caso, infatti, la maggior parte delle realtà basate sulla sharing economy funzionano tramite APP o sito web.

Categorie
Etica

Marketing e supermercati. Come ti convincono a spendere di più

Il marketing dei supermercati è una tra le campagne di comunicazione a cui più spesso siamo direttamente interessati. Non tanto dal punto di vista formativo, però, ma da quello puramente di soggetto passivo.

Il supermercato è uno dei posti che visitiamo più in tutta la vita dato che per sopravvivere dobbiamo rifornirci dei prodotti offerti: dal cibo ai detersivi, dalla pasta ai sughi pronti, etc.

Insomma è quasi considerabile come una seconda casa.

Il problema è che questa casa ha per noi un sacco di angoli bui. Spazi e parti della casa che non conosciamo, pensiamo di conoscere oppure proprio non abbiamo voglia di esplorarli.

Il problema è che sono sempre gli angoli bui a riservare gli imprevisti più pericolosi.

Non che fare la spesa sia pericoloso per la vita, ma ad essere in pericolo in un supermercato è sempre e solo il nostro istinto.

Categorie
Etica

La Casa di Carta. Da cosa prendere spunto (e da cosa non farlo)

La Casa di Carta non è una semplice serie televisiva. La Casa di Carta è un movimento che ha mosso tanto l’opinione pubblica dalla trama tanto quella nella vita reale.

Ci sono molte caratteristiche che hanno reso questa produzione spagnola appetibile per il pubblico televisivo, ma io penso che la migliore tra tutte sia il fattore psicologico. A tutti, infatti, piace quel sottile momento in cui tutto sembra perso ma con un semplice schiocco delle dita si sforni un’azione che influisce molto sulla psiche delle persone.

E non a caso la quasi totalità della serie è basata su un solo elemento: l’opinione pubblica.

E ci vuole ben poco per capire il perché: se hai dalla tua parte il consenso pubblico, in un Paese democratico hai la forza del popolo dalla tua parte. Ed è il popolo a governare, non i suoi governatori.

O almeno così dovrebbe essere…

Categorie
Etica

Green Economy. Ecco le soluzioni da cui trarre esempio

La Green Economy non è assolutamente da considerare come una moda passeggera o un termine figo nel breve termine.

La Green Economy è un vero e proprio progetto mirato alla creazione di un mondo sostenibile e a basse emissioni, con vantaggi sia per il pianeta sia per la società nel suo complesso.

In queste due righe ho praticamente riassunto il concetto globale 😉

Il problema però non consiste semplicemente nell’individuare una soluzione ecologica per risolvere un determinato problema.

Occorre invece trovare una soluzione che elimini completamente l’impatto ambientale delle scelte umane, passando da un approccio diretto ad uno indiretto.