Categorie
Marketing e Comunicazione

Come lanciare la propria carriera da scrittore

Ti è mai capitato di avere un’idea incredibile per una storia ma non sapere come pubblicare un libro? Oggi ti aiuterò a diventare scrittore!

L’avvento del mondo digitale ha portato un sacco di persone ad auto-convincersi che i loro sogni fossero – alla fin fine – non così impossibili da realizzare. Anche la figura nello scrittore, nel suo piccolo, ha risentito di questa – errata – convinzione.

Il Web offre infatti diverse soluzioni per chi volesse imparareo farequalcosa di nuovo o diverso.

Ti faccio degli esempi.

Non so qualcosa e voglio conoscere qualche dettaglio in più? Vado su Wikipedia.

Ho un progetto e voglio prendere spunti per implementarlo? Faccio una ricerca su Google o mi iscrivo a forum specialistici.

Cosa faccio per scoprire di più su personaggi di rilievo? Compro un loro libro Li seguo sui Social Network.

Cosa posso fare se voglio farmi pubblicità? Mi affido a partner sicuri tramite Google o la pubblicità su Facebook.

Vendere su Internet non è mai stato così semplice!

Anche progetti puramente fisici, che quindi non hanno apparentemente nessun legame con il mondo virtuale, possono trovare il successo proprio sulla rete!

Di cosa sto parlando? Della forma di arte più antica della storiamusica a parte.

Sto parlando della scrittura.

Ecco quindi un consiglio su come avviare la tua carriera da scrittore!


La strategia globale

Ad oggi, infatti, basta un buon libro ed una buona dose di voglia di fare per sfidare la sorte, lanciarsi in un mercato fatto – ma non finito – e cercare in questo modo di farsi spazio.

Ma questo non implica automaticamente essere uno scrittore.

In questo articolo ti spiegherò alcuni metodi per lanciare il proprio libro senza staccarsi dalla scrivania, sfruttando un bacino di milioni (non esagero) di potenziali clienti e sfruttando una tecnologia che riduce notevolmente la distanza tra autore e lettore!

Sono diversi i risultati garantiti:

  • Facilità di utilizzo;
  • Costi bassi (tendenti allo zero);
  • Mercato assicurato.

Qual’è la fregatura? Che senza un buon libro e la voglia di fare non si va da nessuna parte, anche se sei un ottimo scrittore…


Step 1: Farsi un nome

C’è poco da fare.

Se non hai un nome non sei nessuno, e se non sei nessuno non ci sarà alcun lettore che si fiderà di te a primo impatto.

Vendere un prodotto personale è innanzi tutto una questione proprio di fiducia: grandi brand garantiscono ottimi prodotti, ma ottimi prodotti non garantiscono un grande brand.

Per questo motivo ipotizziamo che tu non sia nessuno, prendendo quindi in considerazione la peggiore delle ipotesi iniziali (ma anche la più comune).

Riprendo un discorso precedente: Internet ha facilitato la strada a molte persone.

Con i Social Network abbiamo però raggiunto il massimo immaginabile.

Se il tuo obiettivo è di diffondere la voce sul tuo libro, quale metodo migliore di diffonderlo sui Social? In fase di lancio ogni occasione persa si amplifica sempre sul risultato complessivo, quindi se una strada si può percorrere è conveniente sfruttarla.

Fidelizzare per poi viralizzare. Questa è la strada corretta.


Creare un true fan

Creare un lettore fedele è davvero facile: gli fai leggere il libro e, se gli piace, potrebbe dirti cosa ne pensa e chiederti quando uscirà il prossimo volume.

Il problema sta nel fatto che però non puoi regalare una copia a tutti i tuoi amici o potenziali lettori, anche perché non abbiamo ancora parlato di come distribuirlo (e ti ho promesso costi quasi nulli). Sei uno scrittore, non un ente caritativo.

Inoltre il mondo è pieno di opportunisti, ed un libro regalato diventa velocemente “figata, qualcosa di gratis! Lo prendo subito, tanto non costa niente“. In realtà un costo c’è, ma è solo per te scrittore.

Quale può essere quindi una soluzione? Nulla di più semplice!

Distribuisci una copia del solo primo capitolo del libro a persone di cui ti fidi o che conosci, impegnandoti a raccogliere almeno un contatto per ogni beneficiario che non conosci (nome, e-mail, telefono, ecc.).

In questo modo riesci a mostrare a tutti come scrivi (ovvero il tuo know-how), dando comunque uno spunto di azione in più: vuoi leggere il mio libro? Compralo!

Allo stesso tempo, però, i “furbetti” non si apposteranno come avvoltoi pronti a ricevere la preda che regalerai loro: farai loro invece una trappola che a te non costerà niente e, perché no, potrebbe trasformarli in possibili lettori fidelizzati!


Step 2: Viralizzare

Passata questa prima facile fase è il tempo di diffondere la voce con qualche tecnica di viralizzazione.

A differenza dello step precedente, questa seconda fare è composta da un 20% di lavoro proprio, un 50% degli altri ed il restante 30% di pura fortuna.

A dirla tutta, il tuo 20% serve ad alimentare il rimanente 80%, quindi questo tuo impegno non deve essere assolutamente sottovalutato!

In pratica devi dare un buon motivo ai tuoi contatti diretti di consigliare il tuo libro ad altre persone che non conosci, spargendo quindi la voce sul tuo romanzo.

Il tuo 20% consiste quindi nel trovare questo giusto motivo, che da un lato è semplicemente “scrivo un buon libro” e dall’altro “ti pago se consigli bene il libro ad un tuo amico”.

Chiara la sottigliezza? Bene.

Ipotizziamo ora di aver creato un buon bacino di potenziali lettori acquirenti, commenti positivi ed ottimi margini di vendita.

Come posso vendere un libro?

Vediamo quale strumento risulta più idoneo per i tuoi scopi.


Gli strumenti da utilizzare per uno scrittore

Per iniziare a pubblicare un libro in via del tutto gratuita è altamente consigliato utilizzare la piattaforma che meglio gestisce la distribuzione di testi in formato virtuale e cartaceo: Amazon Kindle Direct Publishing.

ATTENZIONE! Ormai tutti sappiamo che il Kindle è una sorta tablet che permette di leggere libri in formato digitale, ma questo non vuol dire che la piattaforma permetta la stampa di libri cartacei!

Da diverso tempo, infatti, la piattaforma in questione ha aggiunto la possibilità di caricare il manoscritto e di scegliere il formato di distribuzione: digitale o carteceo.

Nel primo caso il libro viene letto tramite dispositivo elettronico (Kindle, tablet, smartphone, ecc.), mentre nel secondo caso è la stessa Amazon che stampa e vende il libro direttamente online!

Amazon trattiene una parte del costo dell’e-book sotto forma di commissione con le seguenti percentuali:

  • 0€ – 2,99€: 35% di commissioni;
  • 3€ – 9,99€: 70% di commissioni;
  • 10€ in su: 35% di commissioni.

Perché questi scaglioni? Perché la stra-grande maggioranza degli e-book viene venduta ad un prezzo compreso tra i 3 ed i 10 euro, quindi è qui che Amazon ci guadagna di più.

Di conseguenza è consigliabile un prezzo subito inferire o superiore dello scaglione centrale (es. 2,95€ o 10,10€), mentre se si punta alla vendita di massa si può utilizzare un prezzo anche rientrante nel maxi-scaglione ed usufruire della legge dei grandi numeri (poco x tanto = tanto).


Quale versione preferire?

C’è un altro fattore importante da tenere in considerazione: Amazon prevede il programma Unlimited con il quale, ad un prezzo fisso mensile, si rendono liberi da leggere una serie di libri distribuiti dalla stessa Amazon.

Qual’è il vantaggio? Che chiunque abbia questo abbonamento può leggere il tuo libro in maniera libera, senza trovarsi di fronte la barriera del prezzo che spesso scoraggia l’acquisto di chi vede ma non conosce.

Sappi comunque che la gente ama l’odore di un libro e sentire le pagine scivolare sotto ai polpastrelli diventa quasi un’ossessione. Ecco perché diventa molto utile prevedere il formato cartaceo di un libro!

In pratica Amazon si prende carico di stampare e rilegare la tua opera, trattenendo dal prezzo di vendita un valore fisso maggiorato di commissioni legate principalmente al numero di pagine complessivo.

I valori sono davvero variabili e non si possono descrivere in un solo articolo.

Creare un profilo Amazon KDP è più facile a farsi che a dirsi! Se sei un utente Amazon registrato puoi integrare il tuo profilo con Amazon KDP cliccando su questo link.

Puoi inoltre scoprire ulteriori tecniche di vendita avanzate imparando dagli esperti del mestiere.

VUOI SCOPRIRE I TRUCCHI DEL MESTIERE? CLICCA QUI

Di Davide

Patito di trattori e chitarre scrivo sul mio blog da quando mi sono laureato in Economia presso l'Università degli Studi di Verona. Tratto strategie di marketing, accrescimento personale e professionale per raggiungere gli obiettivi.