Categorie
Imprenditori

Come capire se il tuo progetto può avere successo

Hai mai pensato “Wow! Con questa posso farci un sacco di soldi” e poi fermarti li? Ecco come capire se il tuo progetto può avere successo!

Il successo di un’attività dipende molto dall’approccio iniziale, ovvero da come si presenta sul mercato. Comprendere al meglio le esigenze dei possibili clienti è molto importante; profilarli sulla base degli interessi lo è ancora di più.

Quando si ha un’idea da trasformare in qualcosa di concreto non è semplice farlo in quanto non si conosce la reazione del pubblico d’interesse: ci sarà a chi piace e a chi non piace, chi apprezzerà e chi non apprezzerà, chi odierà e chi non odierà. Insomma, un po’ di tutto.

Immagino che anche tu abbia in mente un sogno da concretizzare. Ti sei mai chiesto come potresti farlo?

Non preoccuparti se la risposta è no, sappi che è quella più ricorrente 😉

Siamo onesti fin da subito. Per valutare la fattibilità di un progetto occorrono principalmente due cose: un business plan ed un piano di marketing.

Uno dei principali errori di una startup è quello di essere troppo sicuri del proprio piano, non mettersi in discussione e fallendo in punti dove un’analisi a monte avrebbe risolto qualsiasi cosa. Purtroppo è un classico, causa principale di mancanza di mercato.

Se non esiste un mercato, non puoi pretendere di essere in grado di crearne uno.

Il marketing consiste nel comprendere le esigente di un cliente e fornirgli la migliore soluzione, non il contrario. Il tuo prodotto deve piacere agli altri, non a te.

Ecco quindi alcuni strumenti utili a come capire se il tuo progetto può avere successo.


Piano di marketing

Sai quali sono le 3 principali cause di fallimento di una startup?

  • Assenza di mercato (42% dei casi)
  • Esaurimento dei fondi (29% dei casi)
  • Team sbagliato (23% dei casi)

Per saperne di più, ecco qui la mia risposta su Quora alla domanda “Perché il 95% delle start-up fallisce nei primi 3 anni di attività?“. Ti consiglio vivamente di utilizzare questo Social Network.

Quando si fa un piano di marketing si affrontano tre diverse tipologie di marketing:

  • Analitico: è la fase di ricerca ed analisi che si fa prima di qualsiasi altra azione concreta;
  • Strategico: consiste nella valutazione dei segmenti di mercato, la scelta dei mercati (o segmenti) e l’analisi della posizione dei clienti rispetto agli altri competitors;
  • Operativo: si riassume nelle 4P del marketing (product, place, price, promotion)

Per i nostri obiettivi analizzeremo soltanto quello strategico, ovvero quello che mi aiuta a capire se il mio progetto può avere successo.


SWOT Analysis

L’analisi SWOT è la base di qualsiasi progetto, sia che si parli di marketing o di andare a pesca con la famiglia. Non si parla tanto di strategie avanzate, quanto più che altro di un’analisi basilare dello scenario che andremo ad affrontare.

Ci si pongono principalmente due domande:

  • Quali sono i punti di forza (Strenghts) e quali quelli di debolezza (Weaknesses) del mio progetto?
  • Quali sono le opportunità (Opportunities) e quali i pericoli (Threats)?
swot analysis

Individuare questi punti ti sarà molto utile perché ti aiuteranno a definire la strada da percorrere. Nei momenti di difficoltà, inoltre, ti verrà a dire “ehi, lo sapevi che era pericoloso” e ti aiuterà ad andarne fuori.

Utile, no? 😀


Analisi VRIO

Questo tipo di analisi è molto utile per chi volesse lanciare un prodotto e non sa come potrebbe piacere al mercato. Per fare ciò ci si pongono quattro domande consecutive e ne si analizza il risultato:

  • Il mio prodotto ha valore?
  • Quanto raro è il prodotto sul mercato?
  • Il prodotto è difficile da imitare?
  • L’azienda supporta il progetto?

Sulla base delle risposte date possiamo avere diversi tipi di situazione:

analisi vrio

La matrice di posizionamento

Innanzi tutto: cos’è il posizionamento? E’ il modo con il quale un utente esterno percepisce te ed il prodotto/servizio che offri.  In sostanza operi in un mercato pieno di concorrenza dove ogni realtà viene classificata in modo diverso.

Pensa alle automobili. Che differenza vedi tra Bmw e Audi? E se invece confrontassi Fiat e Ferrari?

Per comprendere il posizionamento devi far riferimento ad uno schema composto da almeno un asse di confronto: può essere il prezzo, la qualità, il pubblico di interesse…. L’importante è che tu riesca a classificare te e i tuoi concorrenti su dati più o meno oggettivi.

Puoi poi combinare più assi ottenendo un’analisi più completa: nel settore automotive potresti far collidere il prezzo con il prestigio e potresti scoprire che le due cose non sono direttamente collegate come può sembrare.

Cosa ti serve per fare ciò? Un semplice piano cartesiano.


La strada per il successo

Ad ogni modo ogni soluzione non è così semplice quanto sembra e spesso dobbiamo ricorrere a metodi trasversali per giungere alle conclusioni migliori. Ecco perché mi sento di consigliarti qualche piccolo trucco per massimizzare le tue possibilità di successo:

  • Fai sondaggi. A volte le soluzioni migliori sono le più semplici: crea un sondaggio e fallo fare ai tuoi amici, raccogli le informazioni e capisci se sei sulla strada giusta. Potresti inoltre invogliarli con un omaggio, nel caso il tuo progetto prenda piede nel verso giusto 😀
  • Ricorda il mercato. Come ti ho detto poco fa, una delle cause maggiori di fallimento di una startup è la mancanza di un mercato. Prima di avviare un progetto fatti sempre la fatidica domanda “ma quello che faccio può servire alla gente?
  • Sfrutta il passaparola. Sapevi che far girare la voce sulla qualità della tua attività è gratuito? Ecco perché il viral marketing è una cosa talmente interessante da essere applicata da tutti, anche dalla Chiesa.
  • Adotta buone tecniche di vendita. Ti rimando a questo articolo per scoprire le 6 tecniche di vendita per aumentare i profitti.

Concludo consigliandoti inoltre un libro di Eric Ries intitolato Partire Leggeri: un viaggio nei migliori modi per lanciare una startup in maniera chiara e profittevole, passando per gli strumenti e le strategie da adottare. Ecco il link al prodotto che ti consiglio di leggere prima di intraprendere qualsiasi tipo di attività!

Di Davide

Patito di trattori e chitarre scrivo sul mio blog da quando mi sono laureato in Economia presso l'Università degli Studi di Verona. Tratto strategie di marketing, accrescimento personale e professionale per raggiungere gli obiettivi.