Categorie
Digital

5 modi per ottenere BackLink per il tuo sito web

Vuoi ottenere più backlink per il tuo sito web ed aumentare la SEO delle tue pagine? Ecco 6 semplici modi per farlo al meglio e legalmente!

I BackLink sono famosi per essere qualcosa di cui tutti parlano ma in pochi sanno esattamente di cosa stanno parlando.

Perché?

Semplicemente perché i BackLink sono un elemento di fine importanza per la SEO che esulano dal semplice copywriting o dalle parole chiave. Sono infatti elementi più “profondi“, capaci di generare una rete di collegamenti in grado di dare maggiore visibilità al tuo sito.

I BackLink sono – sostanzialmente – dei collegamenti ipertestuali che portano ad una pagina web del tuo sito dalla pagina web del sito di un’altra persona.

Sembra facile a dirsi, ma non è poi così semplice ed immediato a farsi.

Per non farsi ingannare dai “con 10€ compri 100.000 backlink al tuo sito” o annunci del genere ho preparato questo articolo apposta per te.

Ecco a te quindi come ottenere backlink in modo semplice (e legale) per far crescere il ranking del tuo sito!


Cosa sono i backlink?

Devo anticiparti che la definizione di BackLink è assolutamente complessa:

Il BackLink è un collegamento ipertestuale che da un sito esterno riporta ad una tua pagina Web.

Se hai dubbi nell’interpretazione contattami via mail o scrivilo nei commenti.

Ovviamente sto scherzando 😉

Come ti ho già detto poco fa, non è la questione “ma cosa cavolo è un BackLink” ad essere il problema di fondo. E con questa definizione, a dire il vero, te l’ho anche dimostrato.

Ma quindi come si fa un backlink?

Se io penso che Facebook sia un bel sito e lo voglio promuovere sul mio blog, allora mi basterà creare un link come questo che porti ad una pagina di Facebook. In questo modo ho creato un backlink a favore di Facebook in quanto cliccandoci sopra si accede direttamente al loro sito.

Chiaro? 😉

Funziona un po’ come il passaparola: se mi piace una pizzeria la posso consigliare ad un mio amico. In questo modo questo mio amico, se ci andrà per mangiare una pizza, lo avrà fatto perché qualcuno lo ha “collegato” al locale.

Questo quindi per la semplice definizione di BackLink. Online troverai migliaia di definizioni, ma se fai attenzione noterai che sono tutti giri di parole per dire la stessa cosa: link che puntano al tuo sito.

Ma perché questi link sono così importanti?


Perché i BackLink sono importanti?

Se hai già sentito parlare di SEO, allora ti basta sapere che i backlink provenienti da altri siti che portano ad una tua pagina aumentano il ranking del tuo sito. Un ranking migliore, a sua volta, comporta un flusso di traffico maggiore dovuto da un maggior riconoscimento da parte dei motori di ricerca.

Se invece non conosci la SEO, ti è sufficiente sapere che più backlink puntano sul tuo sito e maggiore è il valore che ti verrà attribuito dai motori di ricerca. Detto ancora più semplicemente, più backlink hai e maggiore sarà potenzialmente il traffico sul tuo sito.

Per determinare il valore di un BackLink abbiamo a disposizione due parametri da valutare:

  • Qualità della fonte. Più il sito che punta sulla tua pagina web è di qualità per i motori di ricerca, maggiore sarà il valore del link stesso;
  • Pertinenza. Se il sito esterno tratta argomenti simili ai tuoi il motore di ricerca lo classificherà come pertinente, ovvero collegato anche in termini di contenuto, ed acquisirà valore.

Detto in parole povere, non è necessario avere migliaia di link se poi le fonti non sono valide. I motori di ricerca se ne accorgono, ed alla fin fine fanno valere molto di più un singolo link da fonti affidabili rispetto a mille da una sola fonte scarsa.

Questo è il motivo per cui saper ottenere BackLink efficaci è importantissimo per una strategia di SEO.

Ecco quindi qualche consiglio utile 🙂


6 metodi per ottenere BackLink al tuo sito web

Ora che hai capito cosa sono i BackLink e, soprattutto, quale utilità hanno per un sito web o per un blog è il momento di capire come aumentare il loro conteggio.

Alcuni metodi sono semplici, attuabili direttamente sul proprio sito oppure semplicemente tramite un contributo economico per “incentivare” la condivisione dei tuoi link.

Altri, invece, sono più complessi e hanno bisogno di competenze informatiche un po’ più avanzate, ma ti assicuro non impossibili 😉

#1 Fai link building

Se vuoi creare un sito web – o meglio ancora un blog – e vuoi ottenere più backlink, allora la cosa migliore che tu possa fare per iniziare è creare link all’interno del tuo stesso sito.

Questa operazione è chiamata appunto Link Building.

Devi vedere un po’ il tuo spazio web come una costruzione di Geomag (te li ricordi?)

Devi pensare che ogni pagina del sito è una sfera di metallo ed i cilindri colorati sono i link che collegano letteralmente ogni contenuto ad un altro, creando una struttura complessa ma identificabile.

Una roba del genere…

A primo impatto sembra solo un grande casino, ma se ti soffermassi un attimo su una singola sfera noterai che da essa partono dei cilindri che la collegano ad altre sfere, e queste a loro volta ad altre e così via.

Ma come si fa Link Building nella pratica?

Ti basterà utilizzare i link in una pagina per rimandare l’utente ad un’altra pagina del sito. Se io ad esempio pensassi che a te potesse interessare un articolo sul Viral Marketing, posso lasciarti il link in questo modo e sto creando un collegamento tra due articoli: questo e quello sul viral marketing.

Più link riuscirai ad ospitare in una singola pagina e maggiore sarà la completezza della struttura del tuo sito.

Attenzione però a non andare fuori tema perché è facile cadere nella trappola del “mettiamo link ovunque“, rendendo impossibile la lettura all’utente.

Né tanti né troppo pochi. Semplicemente di qualità.

#2 Sfrutta i Social Network

Devi sempre ricordare che piattaforme come Facebook, Instagram, Twitter e Linkedin sono a tutti gli effetti dei siti web che possono ospitare link che riportano al tuo sito.

Pensa per un momento al tuo amico che pubblica a raffica articoli sulla sua squadra del cuore o la tua amica che condivide in continuazione notizie del giornale online.

Tutti quei link – alla squadra del cuore e al giornale online – sono backlink a favore delle piattaforme che pubblicano questi contenuti.

Ai motori di ricerca non gliene frega niente che tu citi una fonte sul tuo ultimo articolo, che promuovi un prodotto sotto al tuo video YouTube oppure che condividi su Facebook la notizia bomba dell’ultimo minuto.

Link condiviso? Contatore dei link = n+1

La differenza sta nel fatto che i Social Network hanno un grado di interazione spaziale, capace di far giungere agli occhi di ogni utente una quantità di articoli immensa. Per quanti pochi link tu possa condividere, quindi, la possibilità che si convertano in un clic è molto alta.

Se vuoi analizzare il conteggio delle interazioni e delle condivisioni sui Social Network (e nello specifico su Facebook) ti consiglio questo sito. Sarai anche in grado di valutare economicamente il tuo sito!

#3 Sgancia i big money

Hai mai sentito parlare di contenuti sponsorizzati?

In sostanza tu paghi per inserire un tuo contenuto (o direttamente il link ad una delle tue pagine web) in una pagina web di un altro sito. In questo modo “pubblicizzi” letteralmente un tuo articolo, un tuo video o una tua pagina web semplicemente in cambio di soldi.

Prima che ti venga il dubbio e tu faccia una pazzia, per “sganciare i big money” non intendo farlo a favore di chi ti promette milioni di backlink a pochi soldi.

Il motivo è molto semplice: non è solamente la quantità che conta, ma abbiamo visto che anche la qualità della fonte incide.

La maggior parte di queste piattaforme – ammesso che veramente ti diano milioni di backlink – si basa su siti “satellite” che generano traffico limitatissimo e che quindi ti fanno semplicemente alzare di uno il conteggio dei link che portano al tuo sito.

Ma a che serve aumentare la quantità se poi non genera traffico?

Fa molta attenzione a come spendi i tuoi soldi. Anche in questo caso.

#4 [PRO TIP] Commenta sui blog

Questo tip l’ho trovato sul sito di Lorenzo Crood ma non potevo non condividerlo!

Hai mai pensato che puoi creare backlink direttamente dal sito di un tuo competitor senza che se ne accorga?

Beh ora puoi farlo!

Il trucco è molto semplice: basta che tu riesca ad inserire un link che le persone non riescano a leggere ma che i motori di ricerca riescano a fare. A volte, infatti, può avere un maggior valore il collegamento da un sito importante rispetto ad un clic di un utente in carne ed ossa.

Ma come si fa?

Intanto devi sapere che la struttura HTML di un link è composto dal seguente codice:

<a href="LINK">PAROLE</a>

Il risultato sarà un testo “PAROLE” che, cliccandoci sopra, ti porterà all’indirizzo URL che inserirai al posto di “LINK“.

Se ad esempio volessi creare un link che porta alla pagina “Corsi” del mio sito mi basterà fare:

<a href="https://www.daviderighele.com/corsi">CORSI</a>

Ed il risultato sarà esattamente -> CORSI

Facile, no? 😉

Ma a cosa mi serve per creare Backlink?

Ti basta andare sul sito di un tuo competitor o di una testata che segui. Vai nella sezione commenti e digita (in formato HTML):

Mi piace questo articolo!<a href="https://www.daviderighele.com"></a>

In questo modo chiunque leggerà solamente “Mi piace questo articolo”, ma nessuno si accorgerà del link in quanto non è attribuito a nessun testo che prima abbiamo identificato come “PAROLE”.

Nessuno. Tranne i motori di ricerca che lo rileveranno come link al tuo sito.

Backlink al tuo sito = n+1 😉

#5 Collaborazioni con altri siti

Hai mai pensato che la fuori, da qualche parte, ci sono altri autori o webmaster desiderosi di ottenere più BackLink per il loro sito o il loro blog?

Una collaborazione da questo punto di vista sarebbe una cosa gradita ad entrambi.

Ma come può funzionare una collaborazione dal punto del BackLink?

Abbiamo visto come per aumentarli basta che i motori di ricerca siano in grado di riconoscerli in qualsiasi angolo del web, aumentando di uno alla volta il loro conteggio. Non importa da dove arrivi, l’importante è che ci sia.

Quello che tu devi fare è semplicemente fare Link Building incrociato (ho parlato del Link Building nel punto numero 1, se non lo hai ancora letto ti consiglio di farlo prima di continuare con la lettura).

In sostanza basta accordarsi nel linkare a vicenda pagine di siti potenzialmente interessabili ai lettori o ai visitatori di un sito, creando un legame tra due piattaforme tecnicamente scollegate.

Se ad esempio tieni un blog sul campionato di calcio di Serie A ed un tuo amico ne tiene uno di Serie B, potete accordarvi per creare una piattaforma “unica”. Ad esempio sotto al tuo articolo sui risultati dell’ultima giornata di campionato di Serie A puoi scrivere “Vuoi scoprire i risultati di Serie B? Clicca qui!” e linkare l’articolo dell’autore con cui stai collaborando.

Dovendo trovare anche in questo caso un motto o una parola d’effetto, beh…

L’unione fa la forza, no? 😀


Analizzare i BackLink

Hai cominciato a spammare link al tuo sito web su tutti i siti esistenti al mondo. Hai condiviso centinaia di articoli sui Social Network ottenendo migliaia di clic. I tuoi contenuti sono stati pubblicati su altri siti a suon di quattrini spesi.

Ma….

Come faccio ad analizzare la qualità e la quantità dei miei backlink?

Non ti preoccupare 😉 Devi sapere che online è possibile trovare diversi strumenti che analizzano il web alla ricerca di link che portano al tuo sito.

Lo strumento per eccellenza che ti consiglio è questo.

neil patel backlink

Neil Patel è un guru affermato della SEO a livello mondiale ed i suoi strumenti – GRATUITI – sono davvero molto validi per controllare il ranking del tuo sito.

Ricorda sempre di far attenzione ai link rotti, ovvero collegamenti che fanno riferimento ad indirizzi non più attivi sul tuo sito. I motori di ricerca tendono a penalizzare questo tipo di link, stilando una vera e propria lista di BackLink negativi.

Hai qualche altro consiglio su come ottenere nuovi BackLink? Scrivilo nei commenti! ;D

P.S. Se vuoi applicare il trucco n°4 fallo pure 😉

Di Davide

Patito di trattori e chitarre scrivo sul mio blog da quando mi sono laureato in Economia presso l'Università degli Studi di Verona. Tratto strategie di marketing, accrescimento personale e professionale per raggiungere gli obiettivi.