Categorie
Digital

5 motivi per i quali la tua attività deve essere Social

Hai una piccola attività e vorresti prendere il volo, ma non sai bene come fare. La soluzione è alla portata di un click: i Social Network.

Hai una piccola attività e vorresti prendere il volo, ma non hai le idee ben chiare di cosa fare e, soprattutto, come comportarti per non fare errori. Conosci il termine “social” ma non capisci che senso abbia per la tua azienda.

Penso che la soluzione sia molto semplice ed alla portata di click: i Social Network.

Ah hai già una pagina Facebook o un profilo Instagram? Sono sicuro che non li stai sfruttando al meglio. O almeno che non hai ben chiare le potenzialità che queste piattaforme offrono.

Ecco quindi 5 motivi per i quali la tua attività DEVE essere Social.


1. Social Network = Rete Sociale

Ricorda sempre che i Social Network sono delle e vere proprie piazze animate dai profili virtuali di persone fisiche reali.

Quindi quello che dovresti fare è virtualizzare a tua volta la tua attività.

Alla fine il Social Network funge da guida turistica che fa girare gli utenti per questa piazza visitando tutti i negozi disponibili. Il difficile sta nel trovarsi al posto giusto nel momento giusto.

Ho già parlato abbondantemente del Viral Marketing in questo articolo. Ti consiglio di dare una letta prima di proseguire con l’articolo (non preoccuparti, ne vale la pena!).

Ad ogni modo sfruttare il passaparola molto importante per diversi motivi.

Per il tuo negozio è più che altro importante ricordare che è al 100% gratis.

A meno che tu non paghi per consigliare la tua attività a qualcuno, un tuo cliente soddisfatto parlerà molto bene di te e ti porterà nuova clientela.

Ecco perché un cliente soddisfatto vale più di uno nuovo!

Mentre il primo porta potenzialmente amici e conoscenti in gran numero, un nuovo cliente è una persona unica. Questa deve essere poi trasformata in fedele frequentatore e, possibilmente, cliente.


2. Sono la tua seconda vetrina

Un profilo social aziendale si può vedere in due modi:

  1. Come un bancone degli alimentari di un supermercato;
  2. Come una vetrina di un negozio.

Nel primo caso abbiamo di fronte una visione “commerciale“, dove la visibilità del prodotto è semplicemente sopraffatta da scopi puramente di vendita.

Nel secondo caso, invece, abbiamo di fronte una visione di “brand positioning“, dove la viralità del Social viene sfruttata per far conoscere il prodotto agli utenti che vi navigano.

Immagina di possedere un piccolo panificio.

Hai due possibilità di fronte (anzi tre):

  1. Creare una pagina Social per cercare di vendere i tuoi prodotti;
  2. Crearne una per far conoscere la tua attività;
  3. Non fare nulla e tralasciare i Social Network.

Mettiamo in chiaro subito una cosa: i Social Network non sono un mercato dove la gente va per comprare qualcosa.

Lo so benissimo con quale spirito navighi su Facebook o Instagram: per passare il tempo.

Allo stesso modo non pensare che gli altri utenti siano diversi da te!

Quindi cosa puoi fare? Pensaci.

Dove il tuo sguardo si sofferma con maggiore interesse? Sui post che suscitano un’emozione particolare.

E cosa fai?

Molto probabilmente li guardi, leggi il testo e poi scorri la pagina. Questo è il classico comportamento di un utente medio di qualsiasi Social Network, perché la gente non ama perdere il tempo che si ha da perdere (eggià, proprio così).

Quindi ecco che puoi autonomamente rispondere alla domanda precedente: quale attività fare sui Social?

  1. Vendere prodotti? Sì e no, perché se è vero che ci sono gli spazi la gente non naviga per acquistare sui Social. Molto meglio un sito e-commerce.
  2. Far conoscere la mia attività? Assolutamente sì, perché se crei contenuti interessanti gli utenti possono notarti e convertirsi in qualcosa di più concreto;
  3. Posso fare a meno dei Social? Preferisco non rispondere, ma potrai capire che se anche sono un tuo concorrente sceglie una tra le due strade qui sopra descritte la tua strada sarà in salita e destinata ad inseguire soltanto.

Scegli molto bene, quindi, ciò che vuoi davvero da un Social.


3. Un social non è un sito Internet (!!!)

ATTENZIONE! MAI confondere un Social Network con un sito Web!

Mentre la pagine di un sito sono statiche, ovvero tendenzialmente “unidirezionali“, tutte le pagine Social sono costruite per essere dinamiche, ovvero “bidirezionali“.

Ora ti chiarisco questa distinzione.

In questo momento ti sto parlando in via virtuale, comunicandoti qualcosa che riesci a percepire tramite lo schermo.

Ma tu cosa puoi fare? Limitarti a leggere, lasciando i tuoi dubbi fermi nella tua mente. Per questo dico che un sito Web è statico: perché non permette la comunicazione diretta.

Cosa puoi fare invece su un Social Network?

In genere io vedo un contenuto, ne traggo il messaggio e se ho qualcosa da dire posso lasciare un commento per mettermi in contatto con l’autore o la pagina in questione. Quest’ultimo può a sua volta risponderti in tempo zero, creando quindi un vero e proprio rapporto diretto di comunicazione.

Per questo un Social Network è dinamico: perché permette una comunicazione diretta tra due o più persone in tempo reale, come se si fosse tutti nello stesso posto.

Infatti i commenti non sono limitati a due persone, ma possono raggiungere altri utenti interessati e così via.

Creare un rapporto con i propri utenti è fondamentale per il brand. Sfrutta questa strategia al meglio e presto vedrai utenti felici e fidelizzati.


4. Puoi trovare nuove opportunità

Abbiamo detto che i Social Network sono disseminati di utenti, ma dobbiamo ribadire che si differenziano in figure private, professionali ed aziende. Molte figure potrebbero essere disposte a lavorare con te.

Potresti trovare aziende disposte a fornirti prodotti a prezzi vantaggiosi, come allo stesso tempo figure professionali disposte a farti pubblicità. Alla fine il business non conta solo per i clienti, ma anche i fornitori sono importanti!

Tutto questo senza tener conto di fattori come difficoltà di comunicazione, distanze, analisi del profilo di interesse… Perché il Social è un’enorme piazza!

Ad esempio su Instagram puoi trovare diversi influencers che sono ben disposti a figurare con un tuo prodotto, chiedendo in cambio una percentuale sul possibile guadagno dalla vendita sponsorizzata.

Sappi che molte aziende fanno così, dalle più piccole alle più grandi.

Ogni Social Network è composto da figure interessanti per la tua attività, quindi vedi di non fartele scappare e sfrutta tutte queste possibilità!


5. Dammi un giusto motivo per non esserci

Ormai quasi tutte le attività, dalle più grandi alle più piccole, hanno una pagina Social.

Pensi davvero che i tuoi concorrenti stiano a guardare i tuoi movimenti senza agire?

Alla fine sappiamo tutti che i Social Media sono qualcosa di assolutamente importante e non trascurabile, a volte segnanti il confine tra successo e fallimento.

Ma in pochi sanno bene come funzionano.

Probabilmente conoscerai Facebook, Instagram, Twitter e pochi altri Social molto conosciuti… Ma sapresti elencarmi altre piattaforme simili?

Guarda qui.

Social Media map

Esistono un’infinità di Social Media, non solo Social Network, in giro per il mondo. Tutti classificati sulla base di contenuti e nicchie sociali.

Alcuni sono importanti per un’area geografica (QZone in Cina, VKontakte in Russia), altri per i contenuti (YouTube per i video e Wikipedia con i testi).

Sì. Wikipedia è un Social Media.

Quindi imparare ad usare un Social non è importante, almeno non quanto capire prima di tutto quale possa fare a caso tuo!

Identifica il tuo target, capisci cosa vuoi comunicare e scopri la strada migliore.

E ricordati che la concorrenza è sempre un passo davanti a te…

Di Davide

Patito di trattori e chitarre scrivo sul mio blog da quando mi sono laureato in Economia presso l'Università degli Studi di Verona. Tratto strategie di marketing, accrescimento personale e professionale per raggiungere gli obiettivi.